lunedì 30 agosto 2010

Il COORDINAMENTO NAZIONALE ANTIDISCRIMINAZIONE

.
.
MOBILITA' ROM E SINTI E TUTTI GLI AMICI
SABATO 4 SETTEMBRE 2010
PER UNA MANIFESTAZIONE CIVILE
DI FRONTE ALL'AMBASCIATA FRANCESE
IN PIAZZA FARNESE
ROMA
A APRTIRE DALLE ORE
14,30
per dire:
.
- STOP A RAZZISMO E DISCRIMINAZIONE CONTRO I ROM E SINTI!
- STOP AI CAMPI NOMADI!
- BASTA USARE ROM E SINTI COME CAPRI ESPIATORI E CARNE DA MACELLO PER FINI POLITICI
- STOP ALLE NUOVE FORME DI DEPORTAZIONE!!
.

Il Ministro Maroni con un intervento al Corriere della Sera ha ufficialmente aperto la campagna elettorale che verterà ancora una volta sul problema della sicurezza e i predestinati ad essere usati come carne da macello e agnelli sacrificali saranno i Rom e Sinti.
Il Corriere della Sera ha intervistato il Ministro senza dare alcuna possibilità ai Rom e Sinti di replicare. I soliti articoli a senso unico!!
La comunicazione in Italia è pura propaganda e non informazione. Quando si tratta di Rom e Sinti non c'è mai contraddittorio!! Ciò che sta accadendo in Francia ai Rom ci indigna come uomini prima che come cittadini italiani, europei e cittadini del mondo. Basta deportazioni!!
I Rom e Sinti hanno pagato un prezzo altissimo durante la Seconda guerra Mondiale: i 500 mila Rom e Sinti massacrati dai nazifascisti senza che questo evento si sia impresso nella memoria collettiva!! I media asserviti al potere mettono in evidenza solo gli effetti devastanti della discriminazione senza rilevare le cause che li determinano di cui sono responsabili le stesse decisioni del governo. Sarkozy e Maroni mostrano i muscoli contro bambini, donne e vecchi che non possono difendersi in nessun modo!!
Ai Rom e Sinti solo la cronaca, mentre gli eventi culturali sono oscurati!
La società civile deve essere informata e deve reagire!
L'integrazione passa attraverso i Fondi Europei e non dalle tasche degli italiani come invece si fa credere! Ecco alcune miei suggerimenti in 10 punti per migliorare la situazione dei Rom
in Italia

1)
La sicurezza e la legalità vanno garantite a tutti. Rom e Sinti compresi. Lanciare molotov è reato e nessuno è stato perseguito per averlo fatto. Nessuna voce autorevole ha condannato realmente
l'episodio. Solo all'estero si sono resi conto della gravità della situazione dei Rom e Sinti in Italia
2)
Ristabilire la legalità riguardo la palese violazione dei più elementari diritti umani nei confronti
delle diverse comunità romanès in Italia, costrette a vivere in condizioni disumane e fortemente
discriminate in netto contrasto con la Costituzione Italiana, con la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo e con le normative europee ed internazionali.
3)
Smantellare i campi nomadi che sono pattumiere sociali degradanti e frustranti, centri di
segregazione razziale permanente ed emblema della discriminazione. I Rom e Sinti non sono nomadi per cultura. La mobilità è sempre coatta e mai una scelta. Chi vive oggi nei campi nomadi ieri aveva le case in Romania o nella ex-Jugoslavia. Il 70% della popolazione romanì in Italia ha cittadinanza italiana e vive nelle case (l'arrivo risale al XV secolo)
4)
Facilitare l' accesso alle case popolari con pari opportunità o sviluppare insediamenti urbanistici
non ghettizzanti facilitando anche l'utilizzo dei servizi pubblici. Favorire il più possibile l'accesso alla scolarizzazione, al lavoro e all'assistenza sanitaria alle famiglie di Rom e Sinti più disagiate.
5)
Promuovere l'integrazione anche attraverso i Fondi Europei con programmi specifici riguardanti la popolazione Romanì per evitare la facile strumentalizzazione di far credere che l'integrazione dei Rom e Sinti in Italia passa attraverso le tasche degli italiani.
6)
Arrestare il processo di demonizzazione e di criminalizzazione di un intero popolo. Sono i singoli che hanno un nome e cognome a sbagliare e che devono essere puniti e non l'etnia di appartenenza.
7)
Promuovere la conoscenza della storia, della cultura, dell'arte e della lingua dei Rom e Sinti per
combattere gli stereotipi negativi e favorire l'integrazione. Attualmente si dà in 99% di spazio
mediatico alla cronaca e l' 1% di spazio agli eventi culturali che pur si organizzano sull'intero
territorio nazionale (Festivals, concerti, mostre, esposizioni, convegni, rassegne cinematografiche,
concorsi letterari, etc). E' chiaro che questa disparità non può avere effetti positivi.
8)
Prendere atto del palese fallimento dell' assistenzialismo delle associazioni di volontariato che si sono arrogate il diritto di rappresentare il popolo Rom. Si sperperano annualmente centinaia di
migliaia di Euro per progetti di scarso o nessun valore per i Rom e Sinti.
9)
Creare una consulta in Italia di intellettuali Rom e Sinti che abbiano una esperienza internazionale sulle problematiche concernenti la realtà delle comunità romanès che possa
favorire la mediazione nella risoluzione dei problemi sociali e politici.
10)
Favorire il più possibile il processo di integrazione a coloro i quali dimostrano una chiara volontà di partecipazione sociale evitando di porre sullo stesso piano chi merita e chi delinque. I modelli positivi devono essere esaltati per essere una valida attrattiva per combattere l' esclusione sociale e l'emarginazione culturale.

.
INVITATE EMAIL - ADERITE E FATE ADERIRE!!
Alexian Santino Spinelli (musicista e docente universitario Rom) Moni Ovadia (artista)
Nazzareno Guarnieri (Presiente della Federazione Romanì)
Radames Gabrielli (Presidente Federazione Rom e Sinti Insieme)
Sergio Giovagnoli (Presidente l'Apis -Roma) Valerio Tursi (Presidente Arci Solidarietà -Roma)
Carla Osella (AIZO Rom e Sinti -Torino) Ass. RomSintiPolitica Silvi (TE)
On. Letizia Detorre parlamentare PD Stefano Galieni (Responsabile nazionale immigrazione Prc)
Andrea Castelfranato (musicista -Lanciano CH)
Diana Pavlovic (attrice Rom - Milano)
Claudio Graziano resposabile immigrazione ARCI di Roma Eugenio Melandri ex parlamentare europeo assessore alla cultura di Genzano di Roma
Yuri De Bar (Consigliere Comunale Sinto - Mantova)
Associazione Romà onlus - Roma Gennaro Spinelli (studente e musicista rom - Lanciano CH)
Marian Serban (musicista rom -Roma) Luciano Pannese (musicista -Castelluccio Valmaggiore FG)
Luciano Di Giandomenico (direttore d'orchestra -l'Aquila) Luca marziali (musicista -Civitanova Marche) Giulia Di Rocco (Ass. Them Romano - Lanciano CH) Antonietta Spinelli (Ass. Thèm Romano Pratola Peligna AQ) Gianni Novelli (CIPAX Roma) Marco Brazzoduro (docente universitario - Roma) Nico Arcieri (musicista - Bisceglie .BA)
Giani di Claudio (Regista - Pianella CH) Luca Krstic (regista - Pescara) Pietro Soldini (responsabile nazionale immigrazione CGL) Gennaro Spinelli (commerciante Rom -Lanciano CH)
Giulia Spinelli (casalinga Rom -Lanciano CH) Valentina De Rosa (parrucchiera romnì - Lanciano CH) Orietta Cipriani (musicista - Pescara) Lena Persiani (operaia rom - Palena CH)
Roberto Malini (Everyone) Marco Livia (Acli -Roma) Radicali Italiani / PR / Galassia.
Daniela De Rentiis (Associazione Thèm Romanò -Lanciano CH) Tamara Bellone (docente universitaria -Torino) Rosa Spinelli (dipendente comunale di etnia rom - Lanciano CH)
Amelia Spinelli (imprenditrice di etnia rom - Lanciano CH) Piera Tacchino (Ass. Piemonte Grecia Santorre di Santarosa -Torino) Alma Azovic (mediatrice culturale Rom -Torino)
Giulia Spinelli (commerciante di etnia rom - Lanciano CH) Olimpio Cari (Pittore Sinto -Bolzano)
Bruno Morelli (pittore Rom -Avezzano AQ) Gennaro Cieri (operaio rom -Atessa -CH)
Luigi Cieri (Operaio Rom -Pescara) Angela Cieri (Casalinga di etnia rom -Paglieta CH)
Silvia Faugno (Cantante lirica -Pescara) Federica Zanetti (docente Universitaria -Bologna)
Miriam Mehgnagi (cantante -Roma) Glenis Robinson (Everyone - Roma) Fabio Parente (Fabulafilm -regista e produttore - Roma) Gennaro Bevilacqua (imprenditore Rom -San Vito Chietino CH) Orhan Galius (Giornalista Rom -Olanda) On. Manuela Ghizzoni (PD)
Fp Cgil Roma OvestCoop Pralipè Pescara Bajram Osmani (giornalista rom.Ass. thèm romanò -Brescia) Vladimiro Torre (Sinto, presidente Ass. thèm Romanò di Reggio Emilia)
Jovan Damianovic (Deputato Rom Repubblica Serba) Bajram Haliti (avvocato, scrittore rom - Serbia) Alija Krasnici (scrittore Rom - Serbia) Juan De Dios Ramirez Heredia (Union Romanì - Spagna) Antonio Torres (Union Romanì - Spagna) Loredana Galassini (giornalista - Roma)
Alberto Custodero (Giornalista - Roma) Davide Spinelli (studente universitario Rom -Ortona CH)
Giulia Spinelli (studentessa di etnia rom Lanciano CH) Evedise Spinelli (studentessa di etnia rom -Lanciano CH) Antonio Ranieri (musicista -Lanciano CH) Liviana Ranieri (musicista Lanciano CH)
Gianni Di Fonso (giostraio Rom - Lanciano CH) Bruno di Fonzo (ingegnere -Argenta FE)
Paolo Barabani (cantante -Argenta FE) Cristiana Arena (musicista - Pescara)
Gianluca Magagni (AIZO Rom e Sinti -Trento) Claudio Bocci (Ass. Altrevie -Roma)
Franca Minnucci (attrice - Pescara) Franco Rossi (Ass. Cult. Colonos - Udine)
Maria Grazia Dicati (Federazione Romanì - Piove di Sacco PA) Salvo Di Maggio (Cooperativa ERMES - Roma) Guido Cohen (Consigliere Comunità Ebraica - Roma) Gaetano Maffia (regista - Roma) Franco Mancuso (Roma) Adriano Mordenti (Artista - Roma) Mariella Valente (IDV - Livorno) Franco Guarnieri (operaio rom - Pescara) Gino Di rocco (studente universitario rom - Lanciano CH) Giuseppe Di Rocco (imprenditore rom - Francavilla al Mare CH)
Umberto Di Nella (imprenditore rom - Vinchiaturo CB)Tommaso Di Nella (commerciante rom - Lanciano CH) Maria Rosa Sisto (pediatra -Francavilla al Mare CH) Roberta Sangiorgi (presidente Associazione Ex e Tra - Mantova) Pino Petruzzelli (attore, Genova)
Paolo Ferrero (Segretario Rifondazione Comunista -Federazione della Sinistra) Adriano Prosperi (docente universitario, Pisa) Elisabetta Vivaldi (Attivista per i diritti del popolo Rom) Napoli-LondraGuarnieri Marcello operaio rom Guarnieri Giovanni commerciante rom Guarnieri Giovina infermiera professionale rom Di Rocco Guido infermiere professionale rom Di Rocco Claudio Operaio rom Guarnieri Giulia impiegata rom (studente universitaria) Spinelli Silvana impiegata Rom Spinelli Concetta operaia Rom Guarnieri Massimiliano Operaio rom Sarachella Costantino operaio rom Pierfelice Paolo studente universitario rom Pierfelice Lorenzo studente universitario rom Guarnieri Andrea professionista rom Guarnieri Giorgia studente rom Di Rocco Mauro operaio rom Sergio Suffer commerciante sinto Di Sabatino Angelo consigliere comunale rom Guarnieri Dante commerciante rom Guarnieri Enrico operaio rom Guarnieri Angela insegnante rom
Rosa Mauro Paola Pavese (fotografa) Roma Alfonso Di Stefano - Rete Antirazzista Catanese
Associazione 21 Luglio di Roma Miguel Angel García (sociologo)Vinicio Russo, (docente di Progettazione per la cooperazione - Università del salento) Lecce Vassallo (Paleologo) Palermo
Doriana Goracci Giovanna Grenga (insegnante) Roma Gian Mario Gillio (direttore rivista Confronti) Roma Bianca Stancanelli (giornalista) Roma
I Jalisse (artisti) Alessandra Drusian (Jalisse) Trento Fabio Ricci (jalisse) Trento
Piero Terracina, Comunità Ebraica, Roma Associazione FOCUS- Casa dei Diritti Sociali - Roma
Associazione I miei tempi – Spoleto Patrizia Costantini, Spoleto Eugenio Viceconte ( No(b)logo) Roma Sandra Talone (ricercatrice) Arezzo Ivo Menna (ambientalista) Vasto
Giuseppe Di Miccoli (giornalista) Barletta Claudio Graziano, Roma
Rino Lamonaca RSU flc cgil Politecnico di Torino Sono Isabella MAccan (Assistente Sociale) RomaAssociazione Popica Onlus - Roma

1 commento:

Marco ha detto...

qUANDO una sociètà detta evoluta e civile fa pagare i misfatti di alcuni padri o nonni a tutto il resto della famiglia, a tutto il popolo d'appartenenza, alle donne , ai figli che spesso sono stati le dirette vittime, io 'gagio' chiamo questo: tolleranza 0, giustizia sommaria e discriminazione. Punire i criminali, sì, non gli innocenti! Nadine Lèon.